SCUOLA DI MTB

Miscela Sp@rtiva school

1-72

Vai in bici senza avere nessuna conoscenza della tecnica di guida?

Alle volte giochi dei Jolly che potresti evitare?

Nelle discese hai paura di lasciare i freni perché hai paura di cadere e farti male?

In mountain bike è possibile migliorare la nostra guida in discesa con dei semplici accorgimenti e un po’ di pratica

Ti svelerò i 5 segreti su come guidare la mtb in discesa.

 

1- Distribuisci il peso

La perfetta posizione in discesa: sguardo avanti, gomiti larghi, braccia flesse, busto eretto, gambe piegate, piedi pari e caviglie “morbide”.

ATTENZIONE! Stiamo parlando solo di brevi pezzi davvero ripidi, mantenere una posizione arretrata tutto il tempo è sbagliatissimo, in quanto togliamo peso e aderenza alla ruota anteriore. DI conseguenza la possibilità di sterzare e frenare si riduce rischiando 1-76di andare dritti in curva.

Quante volte ti è successo di finire diritto in una curva dopo una discesa molto ripida?

Non sempre serve ma aiuta moltissimo: per avere una guida più sicura bisogna abbassare la sella o usare un reggisella telescopico.

Ricordati, più rilassati e mobili siete sulla bici, più vi divertirete!

 

 

2 – Usa i freni
Non affrontare dei tratti ripidi a tutta velocità: rallenta, porta lo sguardo avanti, controlla il sentiero, scegli la traiettoria migliore e poi molla i freni.

Se senti di poter andare più veloce, lascia i freni e cerca di uscire più veloce di quanto siate entrati, certo, prima devi sempre guardare avanti.

Con il peso leggermente arretrato (non con il sedere sopra la gomma) potrai usare la ruota posteriore per rallentare nelle curve e in contropendenza, in modo da alleggerire il freno anteriore e garantire più grip alla ruota.

Se in una situazione simile a quelle riportate sopra cadete, avete sbagliato qualcosa.

1-84

 

3 – Scegli le linee

Scegli in anticipo le linee: è la chiave per divertirsi e non rischiare brutte sorprese.

Come fare? Guarda avanti.

Devi guardare così avanti da “visualizzare” istantaneamente le linee e scegliere quella migliore.

Nelle curve è fondamentale guardare avanti, uscirai molto più veloce di quanto sei entrato.

 

4 – Segui altri rider
Questo, è uno dei consigli migliori per portare le vostre capacità a un altro livello.

Devono essere piloti del tuo livello o leggermente superiore a guidarti.

La regola di non guidare troppo vicino a chi ci sta davanti è importantissima (è praticamente il tempo di fermarsi se il nostro amico dovesse sbagliare qualcosa!).

 

5 – Pompa le transizioni

1-91

“Pompare” è uno degli esercizi con più richieste di spiegazioni, anche nei corsi che teniamo. Ti cambierà la guida in maniera incredibile.

Come si fa?

Quando affronti piccole salite, dossi, radici o sezioni di pietre, tira il manubrio verso il corpo e alleggerisci la bici spostando il peso verso l’alto.

Appena passata la ruota posteriore sull’ostacolo, schiaccia la bici verso il basso, trasferisci cioè il tuo carico dai piedi (posizionati in maniera “pari”), attraverso i pedali e il movimento centrale, fino alle sospensioni e alle ruote.

Questo “pompare”, ci consente di non pedalare e prendere velocità, ovvio sole se fatto nel modo e nel terreno giusto.

Se vuoi capire a cosa può portare una tecnica impeccabile, una gestione dei freni e l’arte di pompare, usa la bici su qualsiasi asperità senza la catena!

Per il resto c’è solo una cosa da fare: prendi la tua mountain bike e metti in pratica questi preziosi consigli!

1-90 1-88

 

 

 

 

 

 

Mettevamo in pratica i segreti che ti abbiamo svelato anche molto tempo prima di aprire il negozio con l’associazione I Mufloni Racing Team